1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica
testata per la stampa della pagina
Contenuto della pagina

Rinoplastica

 
DEGENZA
TIPO ANESTESIA
RITORNO AL SOCIALE
Day Surgery o una notte di degenza
Anestesia generale
1 - 2 settimane
Risultati
Rinoplastica vuol dire rimodellare il naso in armonia con il viso, al fine di ottenere un risultato naturale e non finto. Non esiste "il naso bello" in senso assoluto, ma "il naso bello" per quel viso e quella persona. Rinoplastica vuol dire anche migliorare la funzione respiratoria se insufficiente. Forma e funzione devono essere obiettivi comuni nella rinoplastica. I risultati sono pienamente apprezzabili dopo almeno sei mesi e sono permanenti.
 
 
 

CONCETTI GENERALI sulla rinoplastica

La rinoplastica è l'intervento che permette di modificare e migliorare la morfologia del naso e correggere eventuali problemi respiratori associati.
Con l'intervento si rimodellano le deformità di un naso dovute a cause congenite, traumatiche o semplicemente all'invecchiamento. In ogni caso l'obiettivo è di ottenere un naso "naturale" proporzionato al resto del volto sia nel profilo che nella visione frontale. Pertanto ognuno ha il "proprio" naso ideale e, ovviamente, non tutti i nasi "rifatti" sono uguali e, di conseguenza, il naso ottimale è il naso che non sembra operato.
Il principio dell'intervento di rinoplastica consiste nel rimodellare le ossa e le cartilagini nasali che costituiscono l'impalcatura e sono responsabili della forma del naso mentre la pelle sovrastante si adatta facilmente alla infrastruttura modificata. Nel medesimo tempo operatorio vengono trattate anche l'eventuale deviazione del setto nasale e l'ipertrofia dei turbinati responsabili di difficoltà respiratorie.
L'intervento può essere realizzato a partire dai 17- 18 anni.

 

VISITA PREOPERATORIA

Consente di valutare le condizioni generali del paziente, la funzione respiratoria del naso ed eventuali allergie.
Permette inoltre di studiare il naso dal punto di vista estetico sia isolatamente che nel contesto del volto.
In questa occasione si esegue una documentazione iconografica necessaria per lo studio del caso. A partire dalle immagini possono essere simulati i ritocchi previsti in modo che il paziente possa avere un'idea del risultato senza con questo arrivare a promettere di poter ottenere in pratica esattamente quanto realizzato negli schizzi.
Si prescrivono gli esami preoperatori, le radiografie del massiccio facciale ed eventuali visite specialistiche otorino ed alllergologiche.

 

INTERVENTO CHIRURGICO di rinoplastica

L'intervento di rinoplastica viene realizzato in anestesia generale o con l'anestesia locale associata ad una sedazione per via endovenosa a seconda dei casi.
La rinoplastica può essere realizzata attraverso incisioni praticate unicamente o essenzialmente all'interno delle narici con cicatrici di fatto invisibili. Lo scheletro osteocartilagineo, scollato dal piano cutaneo sovrastante e dal piano mucoso sottostante, viene modellato in base alle necessità con gesti chirurgici molto diversi diretti a correggere i difetti presenti ed ottenere il risultato ottimale. Può essere necessario ridurre un gibbo, restringere una piramide larga, accorciare un naso lungo, modellare una punta grossa, sollevare un profilo basso,...... Al termine dell'intervento le incisioni vengono suturate con fili riassorbibili che non devono essere rimossi. Le narici vengono generalmente tamponate e sul dorso del naso vengono applicati dei cerotti ed una medicazione protettiva in gesso o materiale plastico.
L'intervento di rinoplastica dura una o due ore a seconda dei casi.

 

TRATTAMENTO POSTOPERATORIO

L'intervento può essere realizzato in regime di day-surgery con ritorno a domicilio alla sera oppure con una degenza di 24 ore.
La rinoplastica non è un intervento doloroso e gli abituali analgesici assunti per bocca sono sufficienti.
I tamponi sono rimossi dopo un paio di giorni, anche se in caso di interventi complicati con deviazione del setto nasale può essere opportuno lasciarli per quattro o cinque giorni; il mascherino gessato viene tolto dopo una settimana ed applicato per almeno 15 giorni durante la notte. I cerotti possono essere mantenuti in sede anche per una quindicina di giorni soprattutto sulla punta.

 

COSA ASPETTARSI DOPO L'INTERVENTO di rinoplastica

Edema ed ecchimosi delle palpebre ed eventualmente delle guance non sono regolarmente presenti, ma possono manifestarsi ed avere una durata variabile anche di alcuni giorni.
Dopo una settimana è possibile riprendere la normale vita sociale e lavorativa, mentre l'attività sportiva intensa e l'esposizione al sole devono essere evitate per un mese.
Il risultato, pur essendo evidente già dopo un paio di settimane, non può essere valutato prima di almeno due mesi e risulta definitivo soprattutto per quanto riguarda la punta non prima di sei mesi. Tale risultato è stabile negli anni.

 

POSSIBILI COMPLICANZE

Le complicanze possono essere dovute essenzialmente ad emorragie che in verità sono assai rare o ad imperfezioni del risultato che spesso vengono corrette con un intervento in anestesia locale.
In ogni caso è necessario conoscere i rischi senza tuttavia sopravalutarli, avendo coscienza che qualsiasi intervento chirurgico può comportare alcuni inconvenienti.
Un chirurgo plastico competente ed esperto è in grado di ridurre al minimo i rischi e le complicanze e di gestire al meglio gli eventuali problemi.

 

 

Per maggiori informazioni su: RINOPLASTICA a Bologna