1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica
testata per la stampa della pagina
Contenuto della pagina

Chirurgia endoscopica - Lifting frontale endoscopico

 
DEGENZA
TIPO ANESTESIA
RITORNO AL SOCIALE
Day-Surgery o 1 Notte.
Anestesia locale con sedazione endovenosa o in Anestesia generale.
7 - 15 Giorni.
 

CONCETTI GENERALI

L'introduzione delle tecniche endoscopiche ha certamente cambiato molti interventi in chirurgia, in particolare in chirurgia addominale ed in ortopedia. Consiste nel realizzare un intervento attraverso piccole incisioni nelle quali vengono introdotti strumenti particolari ed una telecamera che permette di seguire su uno schermo i gesti chirurgici.
In chirurgia plastica le tecniche endoscopiche non hanno trovato indicazioni significative, anche se possono essere utili in casi di chirurgia ricostruttiva nell'inserimento di espansori cutanei o nel prelievo di lembi muscolari.
In chirurgia estetica possono essere utilizzate nel rimodellamento del volto e della parete addominale.
In realtà, a livello della guancia e del collo, l'endoscopia non viene utilizzata come unica tecnica isolatamente,bensì associata a tecniche tradizionali "a cielo aperto" con modesti benefici paragonabili comunque ad altre metodiche. A livello delle palpebre, delle sopracciglia e della regione temporale non sostituisce metodi tradizionali opportunamente modificati e di provata efficacia quali la blefaroplastica in tutte le possibili varianti ed il minilifting temporale.
Soltanto per la regione frontale rappresenta un significativo progresso rispetto al tradizionale lifting frontale che, a causa delle lunghe cicatrici nel cuoio capelluto, non veniva frequentemente realizzato; tuttavia i risultati spesso poco eclatanti e non molto evidenti impongono una certa cautela nelle indicazioni e nella selezione dei pazienti. Inoltre, è bene tenere presente che un buon miglioramento dell'aspetto della regione frontale è ottenuto attualmente, seppure con durata temporanea, con l'iniezione di tossina botulinica senza dover ricorrere necessariamente all'intervento chirurgico.
Con il lifting endoscopico frontotemporale è possibile ridurre le rughe presenti fra le sopracciglia e sulla fronte, riposizionare e sollevare le sopracciglia e dare un aspetto globalmente giovanile alla regione trattata. Ha indicazioni a partire dai 40-50 anni, ma può essere effettuato più precocemente in casi di iperattività dei muscoli mimici o di malposizioni delle sopracciglia.

 

VISITA PREOPERATORIA per Lifting frontale endoscopico

Consente di valutare il paziente a livello del volto in generale e della regione frontale, temporale e palpebrale in modo specifico. Verranno esplicitati i vantaggi e gli inconvenienti delle differenti metodiche e scelto quando realizzare un lifting endoscopico isolatamente od in associazione ad altre procedure quali ad esempio la blefaroplastica o il lifting cervicofacciale. Vengono inoltre prescritti gli esami preoperatori di routine.

 

INTERVENTO CHIRURGICO

L'intervento chirurgico si svolge in anestesia locale con sedazione praticata con farmaci iniettati per via endovenosa o in anestesia generale.
Attraverso alcune incisioni (da 3 a 5) praticate nel cuoio capelluto si inseriscono una piccola telecamera e strumenti particolari che consentono lo scollamento completo della fronte e delle tempie sino alle sopracciglia ed alla radice del naso. I muscoli della regione, responsabili delle rughe orizzontali sulla fronte e verticali fra le sopracciglia, sono indeboliti al fine di ridurre od eliminare le rughe. I tessuti scollati vengono rimessi in tensione e mantenuti in posizione corretta con punti di ancoraggio profondi. Si realizza una medicazione modellante.

 
 

TRATTAMENTO POSTOPERATORIO

A seconda del tipo di anestesia,della durata e dell'entità della procedura, l'intervento può essere realizzato in regime di day-surgery o con una degenza di una notte.
Il dolore postoperatorio è modesto e controllato dai comuni analgesici. La medicazione viene rimossa dopo alcuni giorni ed i punti dopo una settimana.

 

COSA ASPETTARSI DOPO L'INTERVENTO di Lifting frontale endoscopico

Sono presenti ecchimosi ed edema che tendono a scendere verso il basso dopo alcuni giorni ed un senso di tensione della fronte che persiste nei primi giorni. La ripresa della vita sociale e lavorativa può avvenire dopo una o due settimane a seconda dell'entità dell'intervento.
E' presente una certa insensibilità della fronte per alcune settimane.
La valutazione del risultato avviene dopo due o tre mesi.

 

POSSIBILI COMPLICANZE

Oltre alle complicazioni generiche di tutti gli interventi chirurgici (ematomi ed infezioni), è da segnalare la possibilità di una iper o ipocorrezione della posizione delle sopracciglia o di una asimmetria delle stesse.
In ogni caso è necessario conoscere i rischi senza tuttavia sopravalutarli, avendo coscienza che qualsiasi intervento chirurgico può comportare alcuni inconvenienti.
Un chirurgo plastico competente ed esperto è in grado di ridurre al minimo i rischi e le complicanze e di gestire al meglio gli eventuali problemi.

 

 

Per maggiori informazioni su: LIFTING FRONTALE ENDOSCOPICO a Bologna