1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica
testata per la stampa della pagina
Contenuto della pagina

Lifting delle braccia

 
DEGENZA
TIPO ANESTESIA
RITORNO AL SOCIALE
Day-Surgery o 1 Notte.
Anestesia locale con sedazione o raramente in Anestesia generale
7 - 10 Giorni
Risultati
Il risultato del lifting delle braccia può considerarsi definitivo dopo circa 6 mesi dall'intervento. I fenomeni di invecchiamento cutaneo, negli anni, possono comunque ridurre il tono e l'elasticità che si erano ottenuti grazie all'intervento.
 

CONCETTI GENERALI sul lifting delle braccia

E' l'intervento chirurgico che va a ridurre od eliminare l'eccesso cutaneo a livello delle braccia dovuto ad un calo ponderale o più semplicemente all'età consentendo nel medesimo tempo di ottenere una maggiore tonicità di tutto il braccio. Corregge l'aspetto flaccido e cadente delle braccia, eliminando quel fastidioso aspetto definito "ad ali di pipistrello". L'obiettivo fondamentale del lifting delle braccia è ottenere un adeguato e migliorato tono cutaneo associato ad una riduzione della circonferenza e del volume del braccio. A seconda dell'entità e del tipo di difetto, sono opportuni differenti atteggiamenti chirurgici.
Il minilifting delle braccia è indicato in caso di eccessi cutanei di modesta entità limitati in particolare alla parte superiore del braccio e l'asportazione della cute può essere fatta riducendo la cicatrice alla sola regione ascellare, rendendola , all'atto pratico, non visibile. In caso di eccessi cutanei più importanti, è necessario ricorrere al vero e proprio lifting delle braccia che consente asportazioni cutanee molto più importanti ma con cicatrici finali estese dall'ascella sino al gomito, seppur posizionate nella cosiddetta "zona d'ombra" fra la parte anteriore e quella posteriore del braccio. Queste cicatrici sono poco visibili a braccia e stese lungo il corpo , ma diventano più evidenti a braccia sollevate Qualora sia presente anche un eccesso adiposo, è possibile associare preliminarmente la liposuzione che consente un miglioramento ancora più completo della silhouette del braccio.
In un certo numero di casi, il problema è dovuto ad un eccesso cutaneo in presenza di cute tonica ed elastica: in questi casi la sola liposuzione consente di risolvere brillantemente il problema evitando cicatrici significative.

 

VISITA PREOPERATORIA per lifting delle braccia

Consente di valutare globalmente la situazione con particolare riguardo alle variazioni ponderali, ad eventuali malattie cardiovascolari ed al diabete e alle abitudine di vita , quali , in particolare , il fumo. Viene osservata latonicità della cute, dei tessuti sottocutanei e muscolari, la presenza di smagliature e l'eventuale eccesso di tessuto adiposo. Particolare attenzione deve essere rivolta alla spiegazione della sede e lunghezza delle cicatrici finali. Le indicazioni più favorevoli sono quelle nelle quali è possibile associare liposuzione ed asportazioni cutanee limitate.
Vengono prescritti gli esami ematochimici di routine, un elettrocardiogramma oltre che eventuali altre indagini quando opportuno.
Si consiglia di astenersi dal fumo almeno nei 15 giorni precedenti l'intervento chirurgico.

 

INTERVENTO CHIRURGICO di lifting delle braccia/ liposuzione delle braccia

Nel caso in cui il problema è dovuto ad un eccesso di grasso in presenza di cute sufficientemente elastica, è possibile ottenere buoni risultati con la sola liposuzione che viene però generalmente limitata alla faccia posteriore del braccio. In queste eventualità,la liposuzione viene effettuata in anestesia locale associata eventualmente ad una leggera sedazione. Le piccole incisioni sono localizzate all'ascella ed al gomito.
Il minilifting delle braccia comporta l'asportazione della cute in eccesso limitando la cicatrice finale alla regione ascellare e può ugualmente essere realizzato in anestesia locale.
Il lifting delle braccia vero e proprio viene realizzato in anestesia locale con sedazione e solo raramente in anestesia generale. Comporta, se opportuno, un'iniziale liposuzione al fine di eliminare il grasso in eccesso, riducendo la circonferenza del braccio, seguita dall'asportazione dell'eccesso cutaneo con cicatrici finali in parte nascoste nell'ascella ed estese poi lungo tutto il braccio sino al gomito sulla faccia postero-mediale del braccio. Generalmente non vengono posizionati drenaggi.

 

TRATTAMENTO POSTOPERATORIO

L'intervento viene generalmente realizzato in regime di day surgery; in casi particolari, può essere opportuna una notte di degenza.
Viene posizionato un bendaggio elastico che viene rimosso dopo 3- 4 giorni; facendo poi indossare una maglia elasticizzata che viene mantenuta per 20-30 giorni
Il dolore è ben controllato dai tradizionali analgesici.
I punti vengono rimossi dopo 7-10 giorni circa.

 

COSA ASPETTARSI DOPO L'INTERVENTO di lifting delle braccia

E' opportuno mantenere gli arti superiori in scarico e sollevati per alcuni giorni per ridurre l'edema ed il fastidio post-operatorio. Il decorso varia in caso di liposuzione che comporta una ripresa praticamente immediata delle normali attività rispetto ad un vero e proprio lifting delle braccia che implica alcuni giorni di attenzione ai movimenti degli arti. Il ritorno alle normali attività sociali e lavorative avviene , dopo lifting delle braccia, dopo una settimana.
La doccia è consentita dopo una settimana.
L'attività fisica può essere ripresa dopo circa un mese.
Le cicatrici non devono essere esposte al sole per almeno 6 mesi.
La riduzione o perdita della sensibilità cutanea delle zone trattate dura per alcuni mesi.

 

POSSIBILI COMPLICANZI

Oltre alle complicanze possibili in tutti gli interventi chirurgici come ematomi, sieromi ed infezioni che possono verificarsi, seppure raramente, è da menzionare la possibile deiscenza della ferita, cioè la separazione dei bordidella ferita generalmente limitata alla regione ascellare e risolvibile con medicazioni locali. Queste complicanze sono più frequenti nelle pazienti diabetiche e soprattutto nelle fumatrici.
Le cicatrici estese lungo il braccio possono, in alcuni casi, aver tendenza a diastasarsi (cioè ad allargarsi) o ad essere pigmentate. In tali casi, può essere opportuno, a distanza di 6-12 mesi realizzare una revisione chirurgica delle cicatrici.
In ogni caso è necessario conoscere i rischi senza tuttavia sopravalutarli, avendo coscienza che qualsiasi intervento chirurgico può comportare alcuni inconvenienti.
Un chirurgo plastico competente ed esperto è in grado di ridurre al minimo i rischi e le complicanze e di gestire al meglio gli eventuali problemi.

 

 

Per maggiori informazioni su: LIFTING DELLE BRACCIA a Bologna