1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica
testata per la stampa della pagina
Contenuto della pagina
 

CONSIDERAZIONI SULL'ADDOMINOPLASTICA E SUL RIMODELLAMENTO DELLA REGIONE ADDOMINALE PER RISPONDERE ALLE DOMANDE PIU' FREQUENTI

 

PER QUALI MOTIVI SOTTOPORSI ALL'INTERVENTO

Iproblemi a livello dell'addome e, più in generale, del troncopossono essere differenti, presenti a volte singolarmente a volteassociati fra loro. Possono riguardare la pelle in eccesso, accumuliadiposi sia a livello della parte anteriore dell'addome che deifianchi, ma anche il piano muscolo fasciale che può essere rilassatoo con ernie. Al di là dell'aspetto estetico morfologico, questiaspetti possono, a seconda dei casi, interferire con le normaliattività lavorative o fisico-sportive, causare problemi alla colonnavertebrale in sede lombare, eritemi ed ulcerazioni della cute dellaregione sovrapubica.Pertanto,interventi differenti, a seconda delle indicazioni, possono essere dibeneficio non solo dal punto di vista morfologico estetico ma anchefunzionale. Il miglioramento delle tecniche e la sempre maggioreesperienza in questo tipo di chirurgia ha determinato un aumentodelle richieste e del numero d'interventi di chirurgia plasticaaddominale.

 

QUANDO E' GIUSTO PENSARE ALL'ADDOMINOPLASTICA O AGLI INTERVENTI DI REMODELLAMENTO DELLA REGIONE ADDOMINALE

Troppospesso si pensa che gli interventi di chirurgia plastica sull'addomesiano utili per dimagrire e rappresentino l'alternativa chirurgicaalla dieta. Non è così. Tuttavia, consentono di rimodellare laregione, riequilibrando l'aspetto fisico, spesso arrivando ad unariduzione di taglia degli abiti o, perlomeno, ad una vestibilitàdifferente. Inoltre, l'addominoplastica o la lipoaddominoplastica,riducendo il grembiule addominale e lo spessore del tessuto adiposo,permettono una più agevole e migliore attività fisico sportiva,aumentano l'autostima e possono contribuire all'istaurarsi di uncircolo virtuoso positivo. L'associazione dieta, interventochirurgico ed attività fisica consente risultati importanti, setutti gli aspetti vengono affrontati nel giusto modo.Soprattuttogli interventi più complessi che interessano la parete addominale atutti i livelli (cute, tessuto adiposo sottocutaneo e piano muscolofasciale) devono essere considerati con cautela in presenza difattori di rischio quali l'obesità ed il fumo.

 

PERCHE' RIMODELLAMENTO DELLA PARETE ADDOMINALE E NON SOLO ADDOMINOPLASTICA

Finoa qualche anno fa, l'addominoplastica comportava l'asportazionein blocco della cute e del sottostante tessuto sottocutaneo ineccesso, associato eventualmente alla correzione del piano fasciale.Oggi, l'approccio programmatico al rimodellamento della pareteaddominale implica la correzione dei difetti in modo selettivo: inparticolare il rimodellamento dei tessuti sottocutanei con laliposuzione è diventato un fattore aggiunto essenziale che, se benutilizzato ed associato ad innovative tecniche di addominoplasticacutanea, consente risultati decisamente superioriall'addominoplastica tradizionale.Ilchirurgo evidenzia questi differenti aspetti alla donna e, sulla base delle attuali tecniche, sceglie, in base alla propria esperienza, lapiù adeguata per il caso specifico in relazione al risultato daottenere.

 

COME VIENE REALIZZATO L'INTERVENTO

L'addominoplasticacompleta, soprattutto se interessa cute, tessuto adiposo sottocutaneoe piano muscolo fasciale, viene effettuata generalmente in anestesiagenerale, spesso con il ricovero di una notte, o, a volte, in daysurgery senza degenza notturna; la miniaddominoplastica può essererealizzata anche in anestesia locale con sedazione, eventualmente inregime di day surgery, come pure le liposuzione dell'addome e deifianchi. In realtà, la scelta è in relazione al singolo paziente edalle preferenze del chirurgo e viene discussa caso per caso

 

STABILITA' DEL RISULTATO NEL TEMPO

Irisultati sono piuttosto stabili; è importante però sottolineareche possono modificarsi in relazione a successive gravidanze e avariazioni ponderali cospicue. Per mantenere i risultati nel tempo,soprattutto se l'intervento ha interessato le adipositàdistrettuali addominali e dei fianchi, è necessario un correttostile di vita con buona alimentazione ed attività fisica regolare. Irisultati migliorano molto anche cercando di acquisire una correttapostura rinforzando i muscoli addominali e lombari, aspetto questospesso trascurato.

 

RIPRESA DELLE ATTIVITA' LAVORATIVA E SPORTIVA

E'bene preventivare una settimana di convalescenza che possono esseredue nei casi più importanti. L'attività fisico sportiva vieneopportunamente sospesa per un mese.